Continua inarrestabile la crescita delle piantagioni di orino e dei paesi limitrofi dove, ad Aprile, abbiamo seminato seme certificato di cannabis varietà "futura 75".

Dopo che i “noster vecc” ci hanno consigliato che nelle nostre zone, alle nostre latitudini, sarebbe stato meglio di riseminare a giugno, magari fresando il terreno... Così abbiamo riseminato a filari e a spaglio a fine maggio, ed i risultati sono sorprendenti: le nuove piantine stanno presto raggiungendo una fase vegetativa incredibile!

La canapa, senza l’utilizzo di diserbanti e pesticidi, sta sovrastando le erbacce e si appresta a crescere sana e rigogliosa alla piana di Luveditt a Gemonio (VA).

Come avrete notato, la nostra opera di sensibilizzazione, riguardo agli usi della canapa in ambito alimentare, agricolo, industriale e terapeutico, sta procedendo a gonfie vele, grazie ai volontari della Proloco di Orino, Semimatti, Bdog e tutti gli amici e dottori che stanno partecipando ai vari progetti.

Domenica, in occasione della “sagra del pan de Urin” in collaborazione con il panificio Vincenti di Azzio e la Pizzeria Scrunch, abbiamo degustato il pane e la pizza alla farina di semi di canapa, ovviamente priva di effetti psicotropi e apprezzata per la sua digeribilità e ricchezza di omega-3 e omega-6, contenuti nei semi e nell’olio di semi di Canapa varietà Futura, cannabis sativa di libera coltivazione sul territorio nazionale, dichiarando alle forze dell’ordine i mappali e la superfice coltivata con seme certificato.

I progetti futuri sono la lavorazione a livello sperimentale della fibra per ricavarne filati, del fusto per creare ceste, carta e biomattoni, le infiorescenze essicate per ricavarne tisane e tinture, ed i semi per estrarne il prezioso olio ricco di acidi grassi poliinsaturi e farine alimentari da miscelare per la produzione di prodotti da forno, pane, biscotti o pasta.

Ma per questo attenderemo il raccolto, previsto per Settembre.

Free Joomla Lightbox Gallery